HOMO VIATOR – Ciro Palumbo

Mostra Palumbo

HOMO VIATOR, è il titolo della mostra, un uomo viaggiatore, nel tempo, nella mente, nei sogni ma anche nella quotidianità.
Un uomo che pensa e vive il suo tempo “pescando” fra i ricordi del passato e riportandoli in una realtà che spesso è solo sogno.
HOMO VIATOR è un viaggiatore alla ricerca di qualcosa che vuole, che sa che esiste ma che non sa dove la si possa trovare, magari vicinissimo o forse lontano e, per questo, si mette in cammino, con le gambe o con la mente, nella realtà o nel sogno. Un pellegrino che attraversa questa vita e che si scontra con allegorie e antichi miti, un uomo che vive in un grande palcoscenico, la vita.
Il viaggio è vita e la vita è un viaggio!
Le opere esposte saranno 39, tra olii su tela e tecniche miste su carta, con varie dimensioni e tutte di grande impatto e di profondo senso poetico.
Ciro Palumbo infatti ha iniziato il suo percorso artistico avvicinandosi alla poetica della Scuola Metafisica di Giorgio De Chirico e Alberto Savinio, per poi creare una sua personale interpretazione di quest’arte così forte e interiore.
Sono opere che trascinano, che “intrappolano” e che rispecchiano i nostri pensieri, quelli più profondi, più intimi e che spesso non riescono ad uscire se non nei sogni.

Il vernissage avrà inizio nell’auditorium del Museo Piaggio alla presenza delle autorità con la partecipazione del noto critico d’arte Flaminio Gualdoni e proseguirà, all’interno del Museo, con una degustazione a base di prodotti al tartufo della SAVITAR TARTUFI, eccellenze al cioccolato di AMEDEI e preziosi vini delle TENUTE LUNELLI.
Accompagneranno la serata gli interventi musicali eseguiti da tre diversi artisti. L’emittente televisiva Toscana TV documenterà l’evento.

Ciro Palumbo nasce a Zurigo nel 1965, la sua formazione di grafico pubblicitario lo porta ad esercitare per anni la professione di Art Director in Agenzie pubblicitarie di Torino. È durante questo percorso che scopre ed amplia le sue capacità visive e compositive. Successivamente, l’esperienza in una moderna bottega d’arte e la conoscenza di alcuni Maestri contemporanei, lo conducono ad approfondire la tecnica della pittura ad olio con velatura.
L’artista inizia la sua attività espositiva nel 1994, e ha al proprio attivo un centinaio di mostre personali in tutta Italia. Nel 2011 ha partecipato alla 54a Biennale di Venezia, padiglione Piemonte.
Tra le esposizioni internazionali sono da segnalare la presenza all’Artexpo di New York, al Context Art Miami, le mostre personali a Providence (USA) e in Svizzera a Bellinzona. Alcune opere di Palumbo sono presenti all’interno della collezione della “Fondazione Credito Bergamasco”, presso la “Civica Galleria d’Arte Moderna G. Sciortino” di Monreale (Pa), al Museo MACIST di Biella e al MACS di Catania. Hanno scritto della sua produzione artistica Paolo Levi, Vittorio Sgarbi, Alberto Agazzani, Angelo Mistrangelo, Tommaso Paloscia, Alberto D’Atanasio, Alessandra Redaelli, Alessandra Frosini, Stefania Bison, Francesca Bogliolo. Le sue opere sono pubblicate su importanti annuari e riviste di settore, inoltre alcuni dipinti si trovano all’interno di collezioni istituzionali e private in Italia e all’estero.
Attualmente vive e lavora a Torino.

La mostra, curata da Fondazione Piaggio, l’architetto Luca Masi, in collaborazione con ALTA ARTE – una divisione di ALTAMURA & ASSOCIATI di Pontedera che da oltre 30 anni si occupa di comunicazione e marketing – è visitabile dal martedì al venerdì dalle 10 alle 18, il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 e la domenica (seconda e quarta del mese) dalle 10 alle18. Il Museo rimane aperto anche il lunedì di Pasquetta.

INGRESSO LIBERO

INFO:
Museo Piaggio
Telefono: 0587 27.171
museo@museopiaggio.it
www.museopiaggio.it
fb: ALTA ARTE