Haydn Orchestra di Amburgo in concerto - TEATRO ERA

Pontedera Music Festival 2022

Il 27 maggio 2022

Venerdì 27 maggio alle ore 21.00, si terrà il Concerto Haydn Orchestra di Amburgo, patrocinato dalla Fondazione Piaggio ma si svolgerà presso il Teatro Era, in Viale Indipendenza (Pontedera).

 

Mathias Weber, pianoforte solista

M° Rida Murtada, direttore

 

PROGRAMMA

Richard Wagner (1813-1883)

Siegfried Idyll 


Ludwig Van Beethoven (1770-1827)

Pianoconcerto N°4 (Sol Maggiore)


Johannes Brahms (1833-1897)

Sinfonia N° 2 (Re Maggiore, Op. 73) 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Ingresso: € 10.00 intero - € 7.00 ridotto

Biglietto ridotto per: soci Coop, soci Accademia, dipendenti Piaggio e Comune di Pontedera

 
L'accesso sarà consentito secondo le modalità previste dalla vigente normativa Covid-19.

BIOGRAFIE DEI MUSICISTI

MATHIAS WEBER

Mathias Weber è nato a Gottinga. Ricevuta la sua prima educazione musicale, a otto anni si è esibito davanti al pubblico a Oldenburgo con preludi e fughe di Johann Sebastian Bach. Seguirono gli studi alla Musikhochschule di Amburgo per soggetti (E. Hansen), direzione (W. Brückner-Rüggenberg e K. Seibel) e teoria (C. Hohlfeld).
E' stato titolare di una borsa di studio della Studienstiftung des Deutschen Volkes e della selezione federale (concerti di giovani artisti). Tra i premi a lui assegnati, quelli che rappresentano la competizione ARD e la competizione internazionale a Roma, nonchè il gran premio fratelli Busch Prize.  Innumerevoli concerti hanno portato Mathias Weber in diversi paesi del mondo, non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti (Carnagie Hall) e in Asia orientale (Cina, Giappone, Corea). Tra i suoi partner si ricorda: Christoph Eschenbach, Christoph Poppen, Alan Titus, Isabelle van Keulen, Maria Egelhof, Bettina Barbara Bertsch, Knut Schoch, la Filarmonica di Wind Ensemble Berlino e altre importanti orchestre tedesche ed europee.
Weber e`stato anche ospite di varii festivals internazionali. I suoi CD ci fanno conoscere la grandezza e il diverso spettro di repertorio del musicista.
Ha insegnato per molti anni presso l‘Orchestra Academy e partecipato ai festivals musicali nello Schlewig-Holstein. Altre sue stazioni pedagociche includono l’Università di Musica e l‘Accademia del Conservatorio di Amburgo, in quest' ultimo Mathias ha riscosso continuamente fino ad oggi un enorme successo sia come solista che come esecutore di musica da camera.
Mathias è direttore di diversi reparti di strumenti musicali a tasti presso il conservatorio di Amburgo. I suoi studenti sono attivi in tutto il mondo e possono fare riferimento a numerosi premi internazionali.  Master class e concerti in Europa in Asia Orientale (Cina, Corea e Giappone) completano questo quadro.
E' anche molto noto come redattore e autore di saggi di teoria musicale. La sua speciale versione del Piano Quintet per pianoforte e orchestra d‘archi di Brahms è già stata rappresentata più volte dalla Deutsche Kammerakademie di Neuss e anche nell´ Elbphilharmonie di Amburgo.
Nel giugno 2008 ha presentato con l‘Orchestra Filarmonica di Lubecca la sua elaborata versione del Quintetto per pianoforte di Franck, cioè sviluppo di una sinfonia per orchestra e pianoforte che sará rappresentata quest´anno all Elbphilharmonie con
Orchestra Sinfonica di Oldenburgo. Si alternano ulteriori elaborazioni, come il Concerto per violoncello di Dvorak (per violoncello e 2 pianoforti), Chopin 3 Mazurken, op. 56 per orchestra da camera, Brahms Clarinet Sonata in F minore e sinfonia da camera per orchestra e clarinetto. Questa è la panoramica dell‘ampio spettro dell‘attività musicale di Mathias Weber.
Alcuni anni fa, ha ritrovato l'Erard, un pianoforte a coda del diciannovesimo secolo il noto suono perduto di quel tempo. Questo pianoforte può essere descritto come il precursore del moderno pianoforte a coda il cui suono ci trasporta nell‘autentica atmosfera del mondo della musica e rende soddisfazione ai compositori del diciannovesimo secolo e alle loro opere.
Grazie a questa sua conoscenza approfondita, Weber tiene numerosi seminari di musica da camera e master class con i suoi pianoforti Erard risalenti al 1840, 1847, 1857 e 1858.e si esibisce ripetutamente ai suoi pianoforti a coda Erard all‘ Elbphilarmonie di Amburgo e al Festival Erard di Amburgo di cui ha assunto la direzione artistica insieme a sua moglie Stephanie.        

Per maggiori info: www.mathias-weber.com

 

RIDA MURTADA

Rida Murtada è nato a Clausthal-Zellerfeld (Bassa Sassonia) nel 1975. Si è avvicinato all’apprendimento del violino sin dall'età di otto anni. Da quel momento in poi, la musica come professione è stata il suo unico obbiettivo. Pur avendo fin dall’inizio acquisito una maturità nel modo di suonare il violino riconosciuta attraverso svariati concorsi, Murtada ha sentito una predilezione verso la direzione d'orchestra.
Ricevette così le sue prime lezioni di direzione d'orchestra da Christoph Haas, un allievo di Hans Swarowsky. All'età di 15 anni, dirige il suo primo concerto pubblico a Gelsenkirchen. La sua formazione musicale è poi proseguita con gli studi con Martin Fischer-Dieskau (direzione) e Birgid von Rohden (pianoforte).
Nel 1995, Murtada ha ricevuto il suo primo invito internazionale dalla NMC Orchestra di Amman, in Giordania. Questo si è sviluppato in una lunga e fruttuosa collaborazione che continua ancora oggi.
Nel 2000, Murtada è stato il primo direttore d'orchestra di origine araba a dirigere un concerto a Tel Aviv. Le esperienze prezione così apprese in ambito internazionale sono state formative per la sua ulteriore carriera. Dal 2001 al 2003, Murtada ha diretto la classe di opera alla Hochschule für Künste Bremen. Dal 2003 è direttore artistico dell'Orchestra Haydn di Amburgo. Insegna, inoltre, anche musica da camera e direzione di ensemble all'Università di Oldenburg ed è il Direttore dell'orchestra universitaria.
Un altro punto focale del suo lavoro artistico è la direzione di Musica Nuova, specialmente con l'Aquarius Ensemble (Tel-Aviv) e l'ensemble "Atelier Neue Musik", assieme ai quali Murtada ha realizzato numerose prime mondiali e registrazioni radiofoniche.

 

Haydn-Orchester Hamburg

Suonare buona musica ad alto livello - questo l'obiettivo che l'orchestra sinfonica si è posta sin dall’inizio. E con orgoglio riconoscono di essere molto vicini a questo obiettivo: oggi è una delle principali orchestre non professionali della Germania del Nord. 
Da un lato, grazie all'eccezionale lavoro del direttore Rida Murtada, che guida l'Orchestra Haydn dal 2003, così come alla Prof. Gisela Jahn (1983-1993, ora deceduta) e al Prof. Gerd Müller-Lorenz (1993-2002), che hanno plasmato in modo decisivo l'orchestra. 
Inoltre, da qualche anno a questa parte, sempre più numerosi, nuovi ambiziosi musicisti si aggiungono all' orchestra, anche dovuto al fatto di che si sia sparsa la voce del grande livello di impegno e  dedizione nei concerti.
Al principio, hanno iniziato con realizzazioni di piccole dimensioni in contesti scolastici; oggi invece si riuniscono per suonare assieme due volte all'anno nella grande sala della Laeiszhalle di Amburgo, e in altre importanti sedi di concerti nel nord della Germania, ed invitano per ogni loro concerto un rinomato solista. 
Nonostante tutti i cambiamenti che l'orchestra ha subito nei 40 anni della sua esistenza, una cosa è rimasta incrollabile: la costante ricerca di standard elevati, il divertimento e la gioia che la musica di un certo spessore sa dare.

L'Orchestra Haydn di Amburgo è stata fondata nel 1977 come orchestra da camera. Nei primi anni, il nome scelto ha guidato il programma: Haydn, Mozart, Telemann, Händel, Corelli, Cimarosa, Joh. Chr. Bach, Dittersdorf.
Oggi è l'Orchestra è cresciuta, diventando un enorme corpo d’orchestra di 90 musicisti con una sezione completa di fiati e ottoni. E’ quindi per loro naturale suonare le grandi sinfonie e concerti del XIX e dell'inizio del XX secolo, come le opere di Brahms, Beethoven, Bruckner, Tchaikovsky, Schumann, Berlioz, Sibelius o Gershwin.

 

 

Galleria di immagini

Prenotazione

Sono disponibili ancora 425 posti

Inserire del testo valido
Inserire del testo valido
Inserire del testo valido
Inserire un indirizzo email valido
Inserire un numero di telefono valido

SI È VERIFICATO UN ERRORE NELL'INVIO DEL MESSAGGIO. Si prega di controllare i campi e riprovare, grazie.

PRENOTAZIONE INVIATA CON SUCCESSO!. Riceverai una conferma via email al più presto.

1 2 3 4