VESPA CHI LEGGE

Primo festival letterario al Museo Piaggio

Dal 14 ottobre al 23 dicembre 2022

Il 14 ottobre prende il via il primo festival letterario al Museo Piaggio, con un ricco cartellone che si chiuderà poco prima di Natale con un appuntamento a sorpresa.

Il festival è strutturato in due sessioni: la prima, intitolata Se una notte d'autunno un autore..., è organizzata in collaborazione con libreria Roma Ubik e si compone di sette appuntamenti nei mesi di ottobre novembre; la seconda, intitolata Letture d’inverno. Gli aperitivi letterari della Fondazione Piaggio, prevede cinque appuntamenti, tutti nel mese di dicembre.

Le presentazioni coinvolgeranno autori e autrici del panorama letterario nazionale e opere frutto della penna di scrittori e scrittrici del territorio, garantendo un’offerta vivace e polifonica, capace di venire incontro ai gusti dei diversi pubblici ai quali il Museo Piaggio da sempre si rivolge. 

Ad aprire il festival, venerdì 14 ottobre, sarà Angela Terzani Staude, moglie del giornalista ed esploratore Tiziano Terzani, che presenterà il volume autobiografico L’età dell’entusiasmo. La mia vita con Tiziano (Longanesi 2022).

Il secondo appuntamento, martedì 18 ottobre, sarà con Laura Imai Messina, autrice di best seller tradotti in tutto il mondo, che presenterà L’isola dei battiti del cuore (Piemme 2022). Imai Messina si è trasferita a Tokyo a 23 anni e da allora abita stabilmente in Giappone, dove insegna lingua italiana in alcune delle università più prestigiose della capitale.

Il festival prosegue venerdì 28 ottobre con Gabriella Genisi, la penna che ha creato la commissaria Lolita Lobosco, interpretata sullo schermo da Luisa Ranieri. L’autrice presenterà Terrarossa (Sonzogno 2022), l’ultima indagine di Lobosco.

Ottobre si chiuderà, sabato 29, con la presentazione di Mercante di sogni (Sperling & Kupfer 2022) di Sveva Casati Modignani, autrice tra le più amate della narrativa contemporanea: sabato 29 ci parlerà del suo ultimo romanzo, la storia di un uomo che ha avuto il coraggio di vivere un’esistenza travolgente, tra saga familiare e confessione intima.

Il mese di novembre si aprirà, venerdì 4, con Giosuè Calaciura, scrittore, giornalista e autore del programma di Rai Radio 3, Fahrenheit: presenterà il suo ultimo libro in uscita (il titolo non è ancora stato svelato), che racconta della nascita di Gesù (un prequel, dunque, del suo fortunato Io sono Gesù, edito da Sellerio nel 2021) in un romanzo di straordinaria modernità, che affida a uomini e donne senza potere e ricchezza la visione di un mondo nuovo e rivoluzionario. 

Venerdì 11 novembre sarà la volta di Alessandra Selmi, titolare dell’agenzia letteraria Lorem Ipsum e insegnante di Scrittura editoriale, che presenterà il suo Al di qua del fiume (Nord 2022), appassionante saga della famiglia Crespi che accende l’attenzione su una pagina importante della nostra storia industriale.

Il 25 novembre l’appuntamento sarà con Marco Malvaldi, chimico e scrittore della fortunata serie dei delitti del Bar Lume, e sua moglie Samantha Bruzzone, chimica e da sempre fonte di ispirazione per i libri del marito. In questo nuovo giallo scritto a quattro mani, Chi si ferma è perduto (Sellerio 2022), sarà la sensibilità di due donne molto diverse tra loro a portare avanti le indagini, e proprio le loro giornate complicate e vere porteranno l’elemento comico all’interno del poliziesco.

Nel mese di dicembre gli aperitivi letterari della Fondazione Piaggio coinvolgeranno autori del territorio e partiranno venerdì 9 dicembre con la presentazione del libro di Valter Manunza Attimi sospesi (Edizioni Convalle 2022), una raccolta di racconti che attraversano il tempo e i luoghi, vissuti o solo immaginati, in un percorso di riflessione sul periodo della pandemia.

Il secondo appuntamento, sabato 10 dicembre, è con Vanessa Turinelli, affermata patologa clinica veterinaria che si presenta qui in veste di scrittrice di romanzi che raccontano storie di grandi sentimenti, con i quali ha riscosso grande successo: parlerà del suo ultimo libro La metà di me (Street Lib 2019).

Venerdì 16 dicembre Ilaria Guidantoni, giornalista e scrittrice che vive tra Roma, Milano, la Toscana e Tunisi, esperta di cultura mediterranea e in particolare araba, scrive della sua Firenze e presenta il suo libro Viaggio di ritorno. Firenze si racconta (Oltre Edizioni 2016).

Sabato 17 dicembre sarà la volta di Giovanni Neri che con il suo Capraia Akbar (CTL 2019), un libro a metà strada tra il romanzo e la cronaca, che racconta quello che sarebbe potuto succedere dopo la sconfitta di Isis in Medio Oriente e l’ondata di attentati dei lupi solitari in Europa.

La chiusura del Festival è prevista venerdì 23 dicembre con una sorpresa che sarà svelata solo in seguito.

Ogni appuntamento vedrà il coinvolgimento dell’autore presentato da una figura di spicco in ambito letterario. Sono previste letture e musica di accompagnamento.

Gli appuntamenti della prima sessione inizieranno alle 21,00 mentre gli apertivi letterari della Fondazione avranno inizio alle 19,00.

La prenotazione alle presentazioni è OBBLIGATORIA.

Per prenotarsi agli eventi in programma cliccare sul link corrispondente

- Per la sezione Letture d'inverno. Gli aperitivi letterari della Fondazione Piaggio
Auditorium Museo Piaggioore 19,00

Venerdì 9 dicembre - Valter Manunza, Attimi sospesi
Per prenotarsi: clicca qui

Sabato 10 dicembre - Vanessa Turinelli, La metà di me
Per prenotarsi: clicca qui

Venerdì 16 dicembre - Ilaria Guidantoni, Viaggio di ritorno. Firenze si racconta
Per prenotarsi: clicca qui

Sabato 17 dicembre - Giovanni Neri, Capraia Akbar
Per prenotarsi: clicca qui

Venerdì 23 dicembre - Scuola Carver, Cibi & Libri - Letture teatrali a tema "culinario"
Per prenotarsi: clicca qui

Richiedi informazioni

Inserire del testo valido
Inserire del testo valido
Inserire un indirizzo email valido
Inserire un numero di telefono valido

SI È VERIFICATO UN ERRORE NELL'INVIO DEL MESSAGGIO. Si prega di controllare i campi e riprovare, grazie.

MESSAGGIO INVIATO CON SUCCESSO!. Riceverai una risposta al più presto.

1 2 3 4