Visita all’antica Rocca della Verruca – Leonardo e il taglio dell’Arno

Per il ciclo A Spasso con Leonardo: i tour in collaborazione con Unicoop Firenze

Visita all’antica Rocca della Verruca – Leonardo e il taglio dell’Arno
 
DOMENICA 9 FEBBRAIO 2020

ore 10.00
Museo Piaggio – visita alla mostra Dalle macchine di Leonardo all’industria 4.0

ore 10.30
Partenza con pullman

ore 13.30
Rientro al Museo Piaggio

È necessario prenotarsi entro VENERDì 7 FEBBRAIO 2020 scrivendo a: museo@museopiaggio.it

PREZZI
€ 10 intero, € 8 ridotto per soci Unicoop Firenze

IL PAGAMENTO POTRÀ ESSERE FATTO IL GIORNO STESSO PRESSO IL BOOKSHOP DEL MUSEO. I SOCI UNICOOP DOVRANNO MOSTRARE LA TESSERA NOMINALE.
Alla Verruca, la rocca pisana che si protende nel mare Tirreno e dalla cui cima si domina la piana dell’Arno, Leonardo da Vinci inviato dai Fiorentini comprende in un sol sguardo la piana dell’Arno e da lì medita il progetto di deviarne le acque con l’impiego di macchine gigantesche per automatizzarne il lavoro di scavo. È un Leonardo ingegnere militare quello che arriva a Pisa nel 1503 e che, si dice, proprio alla Verruca avrebbe concepito i suoi disegni a volo d’uccello.

La Verruca era il nucleo di un sistema di fortificazioni sul territorio intorno a Pisa dal forte valore strategico: per i pisani nella difesa dai fiorentini, per questi ultimi, invece, quando nel 1503 presero a dominare Pisa. Da essi distrutta nel 1431 e ricostruita nel 1503, la Rocca con lo sperone roccioso su cui si erge compare in un disegno del Codice di Madrid.

Leonardo progettò di deviare l’Arno in un canale tra Cascina e Riglione, a monte di Pisa, verso lo Stagno di Livorno. Lo scopo era quello di privare la città in guerra con Firenze del fiume e quindi delle sue risorse, costringendola alla resa. La realizzazione di questo progetto iniziò nell’agosto del 1504 ma poi l’impresa fu abbandonata: “Il fiume si rise di chi gli volea dar legge”.

Ludovico Antonio Muratori